Packtin

Packtin, azienda reggiana dell’Economia Circolare, a CIBUS per presentare le sue farine circolari, al 100% naturali, ecosostenibili

Packtin, azienda ad alta intensità scientifica con sede a Reggio Emilia, parteciperà a CIBUS Connecting Italy, a Parma, il 29 e 30 marzo, per presentare le sue deliziose farine circolari, ossia ricavate da sottoprodotti agroalimentari: a cominciare dalla farina Packtin ottenuta dalla buccia d’arancia, che con i suoi profumi mediterranei e il suo colore dorato è in grado di rendere speciale ogni prodotto da forno (specie per i consumatori attenti al benessere) e di migliorarlo, arricchendolo di composti fenolici e vitamina C.

«Packtin è stata fondata nel  2017, e nel giro di pochi anni siamo stati testimoni di una grande trasformazione, culturale e alimentare, un vero e proprio cambio di paradigma: quelli che due o tre anni fa erano visti come prodotti pionieristici oggi sono apprezzati da chef, imprese e consumatori per la loro bontà, le loro qualità nutrizionali, il fatto che fanno bene alla Terra e la loro capacità di conferire fragranza a dolci, biscotti, focacce, creme e zuppe, dato che sono ricavati valorizzando materie prime che altrimenti verrebbero scartate – dice Andrea Quartieri, COO e cofondatore di Packtin –. In un periodo di crisi climatica e sfide ecologiche (pensiamo solo alla siccità che ha colpito la Pianura padana, con il Po nelle condizioni che conosciamo) riteniamo che puntare sull’Economia Circolare sia non solo una scelta etica, ma una grandissima opportunità di sostenibilità e business, per l’ecosistema agroalimentare dell’Emilia-Romagna e per le aziende di tutta Italia».

Packtin mira a combattere gli sprechi e a rafforzare la sicurezza e l’autonomia alimentare del nostro paese, valorizzando sottoprodotti come le bucce di arancia o le buccette di pomodoro oggi spesso inutilizzate, e offrendo sul mercato nuovi prodotti alimentari di qualità, salutari e sostenibili. L’azienda reggiana, che vende le sue farine circolari non solo in Italia ma anche all’estero (da poco più di un mese anche con uno shop online), sarà presente al padiglione 05 stand M 029. E come nota Andrea Bedogni, Sales Manager di Packtin, «in CIBUS vogliamo far scoprire le nostre farine a nuovi buyer. Siamo molto fiduciosi: l’interesse verso i nostri prodotti cresce ogni mese, anche all’estero. Con le farine circolari Packtin il prodotto ci guadagna. Ad esempio, un panettone con la nostra farina di buccia d’arancia non solo è più buono e profumato, ma conserva la sua fragranza per più tempo».

Dalla sua “fabbrica del futuro” a Reggio Emilia Packtin sta costruendo un nuovo modello produttivo, che non sprechi l’acqua, che spinga le aziende ad adottare modelli produttivi di tipo circolare, che consenta di recuperare 15mila tonnellate di sottoprodotti l’anno entro il 2025.

Per conoscere meglio le farine circolari Packtin, visita il sito: www.packtin.com